Con l’estrattore frutta e verdura in succo

FOOD&DRINK HOME SWEET HOME WELLNESS

Con l'estrattore frutta e verdura liquide in gustosi e colorati succhi

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia l'assunzione giornaliera di una quantità di frutta e verdura pari a 400g.

Bella sfida, eh? Soprattutto per le mamme, ma non solo! Sebbene coscienti dei "magici poteri" di frutta e verdura, molti adulti (ne conosco giusto un bel po', dunque parlo per cognizione di causa!) continuano a perpetrare le cattive abitudini di quando, da piccini, facevano i capricci per non mangiare le minestrine vegetali e la macedonia che la mamma preparava loro tanto amorevolmente.

Amiche mie, mamme, mogli, compagne e fidanzate; voi tutte, donne (ma anche uomini: non sia mai che mi si dia della sessista!), che amate frutta e verdura come parte integrante di uno stile di vita sano, che di fronte alle reticenze di bambini, adolescenti e, sì, anche adulti, che rifiutano imperterriti le vostre fantasiose ricette, i vostri rocamboleschi tentativi di trovare un modo di instillare loro il gusto per un'alimentazione un pelino più salutista; a tutti voi pongo una semplice domanda:

avete provato con i succhi?

Non parlo di frullati, che comunque rimangono ottimi per assumere più frutta. Mi riferisco a succhi veri e propri, preparati con centrifuga o, meglio ancora, con estrattore.

I vantaggi dell'estrattore di succo

Perché con estrattore è meglio? La differenza sta essenzialmente nel numero di giri dei due apparecchi: una centrifuga effettua tra i 6mila e i 18mila giri al minuto, l'estrattore, invece, meno di 100. Il dato è importante perché, più giri si compiono più si genera calore i quale distruggerà buona parte delle sostanze nutritive e dei sali minerali che, nella frutta e verdura, più ci interessa preservare e assumere.

Un estrattore, che genera un numero basso di giri, non si surriscalda ed estrae il succo "a freddo", mantenendo inalterate le proprietà nutritive di frutta e verdura. Un centrifugato, inoltre, sarà più liquido e dissetante, ma meno ricco di fibre; mentre un succo estratto a freddo, invece, sarà più corposo, ma più ricco di fibre. E Dio solo sa quanto abbiano bisogno di fibre i nostri bambini... e non solo loro!

Insomma, già da una prima riflessione riesce vincitore l'estrattore di succo che, pensate, riesce a estrarre ben il 20% di liquido in più rispetto a una centrifuga. Ciò è verificabile anche dagli scarti, notevolmente più secchi gli uni, umidi e pesanti gli altri.

Benissimo, come vincere la sfida di fornire una porzione di frutta e verdura giornaliera pari a 400g? Con queste premesse, direi proprio che, coniugando la tecnologia di ultima generazione degli estrattori Philips e qualche ricettina sfiziosa per bambini e adulti, il gioco è fatto.

L'estrattore Micro Juicer Philips sembra perfetto per le esigenze delle mamme smart che desiderano per la propria famiglia un'alimentazione sana e gustosa. Esso è piuttosto compatto, estremamente veloce da pulire e quindi pratico da utilizzare quotidianamente, come la macchinetta del caffè o la pentola a pressione. Preparare i succhi in casa, con le proprie mani, ha diversi vantaggi: sei tu stessa ad acquistare frutta e verdura fresca e di stagione, possibilmente bio; tu ne dosi le quantità e sempre tu ti assicuri di non aggiungere schifezze. L'estrattore, tra l'altro, riesce a spremere perfettamente a fondo anche le verdure a foglia: dall'alimentazione giornaliera della famiglia nessuna verdura resterà esclusa!

I succhi, allora, diventano l'alternativa ideale al consumo di frutta e verdura: essi sono adatti a tutti, ma proprio a tutti, dai più piccoli agli adulti, agli anziani, e con i loro colori allegri danno l'acquolina in bocca al solo guardarli.

Di seguito vi lascio una ricettina colorata adatta ai bambini, ma che piacerà di certo anche ai grandi:

 

Succo arancione di carote, mango e arancia

Ingredienti (2 persone):

  • 4 carote
  • 1/2 mango
  • 1 arancia

Preparazione:

Lavare bene la frutta e sbucciare mango e arancia; per le carote è sufficiente lavare bene senza raschiarne troppo la buccia. Tagliare a piccoli pezzi tutti gli ingredienti e versarli, poco alla volta, nell'estrattore, azionandolo a più riprese fino a estrarre la quantità di succo desiderata. A piacere, potete aggiungere acqua, zucchero di canna, succo di limone o, addirittura, proprio nulla. Se volete, potete guarnire il bicchiere con una fetta di arancia e qualche fogliolina di menta.

 
 
 
  Credits: alcune immagini utilizzate nel post provengono da https://www.philips.it/
     
Eleonora

Eleonora Musumeci

6 thoughts on “Con l’estrattore frutta e verdura in succo”

  1. Mara - 16 ottobre 2017 21:52

    Io ho una centrifuga per i succhi di frutta di vecchio stampo e sto seriamente pensando di approcciare all’acquisto di un buon estrattore

    Rispondi
  2. anna - 17 ottobre 2017 2:49

    sempre molto utile anzi direi indispensabile in una casa se si hanno soprattutto i bimbi

    Rispondi
  3. Giusy Loporcaro - 17 ottobre 2017 12:40

    Io ho proprio questo estrattore della Philips e mi trovo benissimo! Pratico da usare e facilissimo da pulire. Consigliatissimo.

    Rispondi
  4. Manuela - 17 ottobre 2017 19:51

    Bellissima la presentazione che ci hai offerto! Da un pò di tempo sto valutando l’acquisto per modificare le mie abitudini e avvicinarmi a uno stile di vita più salutare.

    Rispondi
  5. Valeria - 18 ottobre 2017 8:43

    Mi devo cimentare… non ho mai fatto i succhi io, ma ho deciso da un po’ di tempo di acquistarla!

    Rispondi
  6. Cristina Giordano - 18 ottobre 2017 21:17

    un elettrodomestico utile ed indispensabile per mangiare sano , ottime info

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *