Come deve essere il portafogli di una mamma?

ACCESSORIES FASHION

Come deve essere il portafogli di una mamma?

Ogni mamma lo sa: se prima della gravidanza potevamo permetterci borsette di piccole dimensioni, perché riuscivamo a infilare tutto l’essenziale per noi, dopo la gravidanza le cose sono totalmente cambiate. Con l’arrivo dei pargoli, infatti, la grandezza della borsa e la sua capienza sono diventati due fattori di grande importanza, per la mamma così come per il piccolo. Il problema delle borse di grandi dimensioni, però, è che spesso le cose tendono a perdersi al loro interno, diventando quasi irrecuperabili, quando arriva il momento di tirarle fuori con urgenza. Quindi è essenziale la scelta di un portafogli, che possa darci la possibilità di organizzarlo con intelligenza, vista l’importanza di quello che conterrà.

portafogli da donna

Come scegliere il portafogli perfetto

Una mamma è prima di ogni altra cosa una donna, dunque attenta ai dettagli e mai disposta a mettere in secondo piano lo stile. Allora ecco che la scelta del portafogli non è poi così scontata perché, dal colore alla capienza, ci sono tantissimi elementi da studiare. Inoltre, uscire a fare shopping con i bimbi può essere complicato, ma su siti come YOOX ogni mamma (anche la più indaffarata) potrà trovare il portafoglio da donna più adatto alle proprie esigenze, pratiche e di stile. Online, infatti, si possono reperire modelli di tutti i colori, di tutte le dimensioni e di tutte le forme.

Se preferisci l’ordine, il portafoglio a soffietto o a fisarmonica potrebbe essere l’ideale, perché è davvero ricco di scomparti, e perché viene messo in sicurezza dalle cerniere. Un’altra opzione molto interessante è il modello a busta, con chiusura frontale e dallo stile vintage, mentre il portafoglio pochette è la scelta che va più di moda, nonché la più capiente.

Come organizzare al meglio il portafoglio

Per prima cosa serve ricordarsi di inserire tutti i documenti e tutte le tessere più importanti, non solo i nostri ma anche quelli dei bimbi. In secondo luogo, conviene sempre suddividerli per categorie, così da dare un senso al loro ordine, e da facilitare la “pesca” quando arriverà il momento. Le banconote vanno invece ordinate in ordine crescente di taglio, e poi – quando si acquista un nuovo portafogli – è utile fare un po’ di decluttering. Qui il suggerimento è di approfittarne per buttare tutte quelle cose che non si usano più, come le vecchie tessere fedeltà, gli abbonamenti scaduti, gli scontrini e via discorrendo. In secondo luogo, cerca di “dematerializzare” tutto quello che puoi, come nel caso dei biglietti da visita che ricevi, e che puoi semplicemente salvare sullo smartphone. Infine, ogni settimana, ripeti la pulizia e cerca di tenere in ordine il tuo nuovo borsellino.

Concludendo, ogni mamma dovrebbe prestare attenzione alla scelta del nuovo portafogli, per una questione di ordine e per la propria salute mentale!

Eleonora

Eleonora Musumeci

2 thoughts on “Come deve essere il portafogli di una mamma?”

  1. Avatar

    Christina mastropietro - 18 Novembre 2019 23:14

    mi ritrovo molto nella tua descrizione, anche io son davvero molto simile a te.

    Rispondi
  2. Avatar

    anna - 18 Novembre 2019 23:15

    grazie son davvero degli ottimi consigli, e concordo con te che dobbiamo scegliere con cura il nuovo portafoglio

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *