E. Amoretti di Lorenzo: l’olio buono dalla Liguria

FOOD&DRINK

Quando la minestra è un po' insipida, quando la carne è un po' troppo asciutta, quando il pesce è stopposetto  a salvare la situazione è sempre lui, l'olio extra vergine d'oliva. Inutile negarlo, non tutti gli oli sono uguali: non hanno tutti lo stesso sapore né lo stesso profumo e nemmeno lo stesso colore. Per noi italiani, poi, l'olio è quasi una religione e ancor di più per noi siciliani che, molto spesso, ce lo produciamo con le olive del nostro orticello.  E poi, siccome è sempre poco, andiamo alla ricerca del migliore sul mercato perché l'insalata di pomodori senza un olio evo profumato e gustoso non è degna della nostra tavola. 

Per fortuna la tradizione mediterranea del buon olio è comune a tutta l'Italia che, da sud a nord, gode di peculiarità locali che danno vita a vere specialità che ci invidia tutto il mondo. E. Amoretti di Lorenzo, per esempio. 

E. Amoretti di Lorenzo

E. Amoretti di Lorenzo: l'olio buono dalla Liguria

Nella bella Liguria, a Chiusavecchia l'azienda E. Amoretti di Lorenzo fiorisce completamente immersa nei suoi uliveti, con una tradizione quasi centenaria nella produzione di olio extra vergine di oliva con olive taggiasche e non solo. A far grande l'azienda le antiche tradizioni di onestà e la rara competenza che garantiscono ai consumatori olio, olive e persino cosmetici  di altissima qualità al minor prezzo possibile. 

Come viene prodotto l’olio?

  • La raccolta delle olive avviene da fine ottobre a marzo;
  • le olive vengono lavate e pulite, eliminando così foglie e rami;
  • le olive pulite passano dalle molazze che le trasformano in polpa;
  • la gramolatrice, poi, separa la parte liquida da quella solida;
  • infine vengono inviate alla centrifuga che separa l’acqua di vegetazione da residui di pasta e dall’olio extra vergine vero e proprio.

L’Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano è un olio colmo di sapori semplici e genuini. Ottimo nelle insalate, per condire le verdure, preparare delle ottime bruschette o per arricchire un piatto di pasta. Per lo più preferisco gustarlo a crudo per poterne apprezzare a pieno il profumo e il sapore così intenso. Persino la fare la scarpetta è più piacevole con l'olio di E. Amoretti di Lorenzo. 

E. Amoretti di Lorenzo

Olive Taggiasche in salamoia raccolte quando sono perfettamente mature e poste in salamoia con aromi naturali. Le olive taggiasche di Amoretti di Lorenzo sono intere, dal sapore delicatamente amarognolo, con polpa soda bruno-verde. Sono ottime come aperitivo, nelle insalate e persino sulla pizza. 

E. Amoretti di Lorenzo

L'olio è anche uno dei migliori metodi di conservazione per molti prodotti della terra e del mare e E. Amoretti di Lorenzo non poteva esimersi dall'impiegare il suo ottimo prodotto per conservare pregiati filetti di tonno del nostro mare. Solo tranci di tonno sodi e compatti e olio di oliva che ne conserva inalterati odori e sapori tipici. I filetti di tonno sottolio sono deliziosi in qualunque modo li si consumi: nel sugo, nell'insalata e da solo.

E. Amoretti di Lorenzo

 

 

Le conserve che amo di più sono i pomodori secchi che tradizionalmente si conservano sottolio, ma se l'olio è cattivo, anche il miglior pomodoro secco avrà un cattivo sapore. I Pomodori secchi di E. Amoretti di Lorenzo sono italiani, coltivati in pieno campo, essiccati e invasati a mano con aggiunta di Olio Extra Vergine di Oliva e uno spicchio d'aglio. Deliziosi come antipasto, ottimo condimento per paste asciutte, sono il tocco in più per un ottimo brodo di carne e per accompagnare il lesso.

Vi dirò di più: noi li usiamo per il "pane cunzato" (cioè condito) che è molto semplice da preparare, usando magari una ciambella o un filone avanzati dal giorno prima. Il pane viene aperto a metà e cosparso con un filo di olio, si aggiunge formaggio primo sale o tuma o provola secondo gusto, olive denocciolate, pomodori secchi e prezzemolo tritato. Poi si mette in forno finché il pane non è ben croccante. Vi assicuro che è una delizia!

Web - Facebook

   
Eleonora

Eleonora Musumeci

3 thoughts on “E. Amoretti di Lorenzo: l’olio buono dalla Liguria”

  1. anna santese - 26 aprile 2018 23:59

    devono essere tutti molto buoni, curiosa di scoprire qualche tua futura ricetta utilizzandoli.

    Rispondi
  2. Marjorie - 27 aprile 2018 8:12

    All these look delicious!
    xx

    http://www.mybeautrip.com

    Rispondi
  3. Sofia - 21 maggio 2018 15:11

    sono curiosa di provarli.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *