Natale intorno al camino, ma con un aspiracenere a portata di mano

HOME SWEET HOME

Camino: romanticismo che fa bene al portafogli

L'inverno è in arrivo e con esso il freddo pungente della sera, quello che ti segue fin dentro casa quando, al rientro dal lavoro, ti sembra di aver lasciato lo sportello del  freezer aperto, libero di impossessarsi dell'intero ambiente. Hai quasi l'impressione di vedere le stalattiti scintillanti scendere dal soffitto e i pinguini scivolare sul divano, non è vero?

E allora, perché non hai acceso i riscaldamenti? Certo, i tempi sono quelli che sono e ogni piccolo espediente per risparmiare è ben accetto... ma a che prezzo? Stare in casa deve essere un piacere e i più furbi lo hanno già capito, installando un camino oppure una stufa a legna

Certo, per riscaldare la casa risparmiando sono possibili anche altre scelte, ma vuoi mettere a paragone il romanticismo del crepitio del fuoco che arde guizzante nel camino con qualunque altro sistema di riscaldamento? Del resto, la stessa idea del calore della casa è legata all'immagine del caminetto che irraggia la sua romantica luce nell'ambiente in cui si riuniscono i membri della famiglia. Ora pensate al Natale, alle calze appese a un camino decorato di ghirlande e di ricordi di famiglia. Nessuna idea mi sembra più allettante! 

Camino: pro e contro

Ovviamente, anche il camino (o la stufa a legna) ha i suoi pro e i suoi contro. Se l'impatto estetico e sul portafogli sono i vantaggi più evidenti e attraenti, esistono anche degli svantaggi. Voglio, tuttavia, rassicurare i più attenti all'ambiente: è vero che il camino fa fumo e produce PM10 che è nocivo, ma esso viene limitato con l'utilizzo di impianti con buon rendimento. Anzi, gli apparecchi che garantiscono una buona combustione sono i più efficienti e fanno risparmiare combustibile. Inoltre, il riscaldamento a legna non produce gas serra

Chiarito ciò, lo svantaggio più fastidioso in assoluto è la cenere, la stessa che producono forno a legna e barbecue. Cari amici lettori, ve lo dico per esperienza diretta: la cenere è odiosa, insopportabile, nemica assoluta delle romantiche serate intime davanti al caminetto e delle buone pizze cotte in maniera tradizionale. La odio e non mi va che resti lì, indisturbata, per sporcare pavimenti, abiti e tappeti. 

Aspiracenere un amico fidato per l'inverno

Per eliminare la cenere un aspirapolvere non è sufficiente. Eh, no! Vi racconto quello che è accaduto a mia suocera che, avendo una stufa a legna, con la cenere deve fare i conti tutti i giorni. Inizialmente, utilizzava un aspirapolvere tradizionale, di quelli con il tubo lungo: nulla di più sbagliato! Infatti, prima le alte temperature delle ceneri hanno danneggiato il beccuccio e il tubo, poi le polveri sottili sono arrivate fino al motore, provocandone il collasso. Addio aspirapolvere!

Per rimuovere le ceneri da camini e stufe è necessario ricorrere a un apparecchio specifico: l'aspiracenere è un amico fidato in questi casi, il migliore che si possa tenere a portata di mano nelle lunghe e fredde giornate invernali. 

Natale intorno al camino, ma con un aspiracenere a portata di mano

Gli aspiracenere sono composti da un fusto (un bidone) e un tubo flessibile con una lancia nella parte finale. Il fusto degli aspiracenere è in materiale ignifugo, esso è, cioè, in grado di resistere a quelle alte temperature alle quali l'aspirapolvere soccombe. Inoltre, se l'aspirapolvere non può svolgere il lavoro di un aspiracenere, quest'ultimo può trasformarsi anche in aspirapolvere. E con maniglia e ruote è ancora più comodo. Ecco come mia suocera ha rimediato al disastro iniziale. Certo, avremmo potuto pensarci prima e magari informarci online sul metodo migliore per eliminare la cenere dal camino, evitando così spiacevoli errori, ma ormai è fatta.

A meno di un mese e mezzo dalle feste, sappiamo che anche quest'anno trascorreremo le sere di feste intorno al camino: luce guizzante, calore accogliente, canti intorno al pianoforte e niente cenere in giro. E sotto al vischio... baci a profusione.

     
Eleonora

Eleonora Musumeci

7 thoughts on “Natale intorno al camino, ma con un aspiracenere a portata di mano”

  1. Claudia Carrisi - 14 novembre 2017 19:25

    Questo devo assolutamente consigliarlo ad alcuni amici che hanno il camino grazie per le tante info

    Rispondi
  2. Mara - 14 novembre 2017 20:01

    concordo il camino è un bene prezioso e romantico anche ilo ce l’ho e lo adoro

    Rispondi
  3. Marina Napolitano - 14 novembre 2017 21:27

    É un a apparecchio indispensabile per chi ha il camino. A casa non c’é sempre cenere ovunque ma con l’aspiracenere ho vita facile!

    Rispondi
  4. Chiara Toty - 15 novembre 2017 1:00

    Hai proprio ragione, un aspiracenere non deve proprio mancare quando si ha un camino

    Rispondi
  5. chiara - 15 novembre 2017 14:15

    E’ un apparecchio utile a tutti, soprattutto per chi ha il camino

    Rispondi
  6. Valeria - 15 novembre 2017 16:16

    Amo l’atmosfera che dona il camino, poi a Natale è veramente suggestivo! Per non parlare di quelle domeniche dove nevica tanto, qui da me ogni anno scende parecchia neve!!
    Grazie per il consiglio dell’apparecchio, io ho il camino, ma non ne conoscevo l’esistenza!

    Rispondi
  7. Greta - 16 novembre 2017 9:58

    Il camino in casa rende l’ambiente più caldo e accogliente. io non ce l’ho però mi sarebbe piaciuto moltissimo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *