Aspirapolvere senza fili, come scegliere il modello migliore

HI-TECH HOME SWEET HOME

Aspirapolvere senza fili, come scegliere il modello migliore.

La comodità, prima di tutto. Soprattutto tra le pareti di casa, quando arriva il momento di dedicarsi alla pulizia delle varie stanze. Quante volte abbiamo sognato di avere un aspirapolvere senza quegli odiosi fili che intralciano le operazioni rendendole più complicate del previsto? Bene, oggi è possibile acquistare modelli pratici, maneggevoli ed efficaci quanto quelli tradizionali per sentirsi liberi da qualsiasi vincolo. Ma quali aspetti bisogna considerare prima di scegliere uno dei tanti modelli di aspirapolvere senza fili?

Partiamo dalla potenza: di solito questi aspirapolvere hanno una nota dolente, ovvero una potenza aspirante un po’ più bassa dei modelli con il filo. Tra i loro pregi, però, c’è quello di essere dotati di spazzole rotanti capaci di eliminare polvere e sporco negli angoli più difficili.

Occorre poi tener conto dell’autonomia, dunque della durata della batteria: alcuni modelli riescono a lavorare solo per 15 minuti , altri per 30 minuti e anche più. Dopo ogni utilizzo, è bene ricordare che l’aspirapolvere deve essere ovviamente posizionato nel dock di ricarica in attesa di usarlo nuovamente.

Un altro fattore da non sottovalutare mai è il peso: in commercio vi sono modelli ultraleggeri, di appena 2 Kg ad esempio. Questo tipo di prodotto è particolarmente consigliato per chi deve raggiungere spesso con l’aspirapolvere superfici molto alte e e poco comode. La maggior parte di questi modelli, inoltre, non utilizzano sacchetti per raccogliere lo sporco, rendendo l’aspirapolvere ancora più piccolo e compatto: l’operazione di svuotamento è dunque più semplice e vi è anche un evidente risparmio economico nel tempo.

Occhio anche al prezzo: con un budget limitato è possibile acquistare un buon aspirapolvere senza fili, magari privo della funzione turbo, ma utile per effettuare una sufficiente pulizia quotidiana in casa.

aspirapolvere senza fili

Per chi vuole il massimo, comunque, ed è disposto a spendere qualcosa in più, vi sono modelli top di gamma sottoposti a lunghi test prima di essere messi in commercio che offrono massima potenza, motori dalle dimensioni ridotte, design intelligente da sembrare quasi un pezzo d’arredo, massima leggerezza, filtri particolari studiati per raggiungere le più alte performance e vincere anche le imprese che sembrano decisamente difficili, spazzole sia per la pulizia dei tappeti che per rimuovere le particelle più piccole, kit dedicati a chi soffre di allergia legata a polvere o acari, un’ottima durata della batteria che arriva fino a 40 minuti e la modalità Turbo per aspirare al massimo della forza per ben 7 minuti.

Eleonora

Eleonora Musumeci

2 thoughts on “Aspirapolvere senza fili, come scegliere il modello migliore”

  1. Sofia - 21 maggio 2018 15:10

    ottimo!ideale per me 🙂

    Rispondi
  2. paoletto - 5 agosto 2018 10:00

    Ottimo articolo. Io ho regalato a mia sorella un aspirapolvere senza fili. lei è molto soddisfatta. Ora riesca a pulire più facilmente e molto più rapidamente di prima,

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *