Elizavecca, cosmetici coreani da amare

BEAUTY COSMETICS Senza categoria

Elizavecca, cosmetici coreani per la skincare

Non so se avete mai guardato la pelle delle donne orientali. Avete notato quanto è chiara, liscia, pura, simile a porcellana? Magari non vale per tutte, ma la maggior parte di loro ci tiene immensamente a prendersi cura del proprio viso. So, per esempio, che per evitare il formarsi di rughe utilizzano un trucchetto semplice semplice: federe di seta finissima che non lasciano i tipici segni sul viso.

Ovviamente, questo trucchetto che vi ho appena svelato non è sufficiente a mantenere la pelle giovane e fresca. A quanto pare la cosmetica orientale è molto efficace. In particolare, negli ultimi tempi, sempre più diffusi e apprezzati in tutto il mondo sono i cosmetici coreani. Si dice che la skincare coreana sia una delle migliori e più efficaci. Devo dire che la cosa mi ha incuriosito non poso, tanto da portarmi alla scoperta di un brand di cosmetici coreani per la skincare.

Cosmetici coreani Elizavecca

Cosmetici coreani dal packaging inconfondibile

Il marchio di cui vi dicevo è Elizavecca, che offre un catalogo molto vasto di prodotti dedicati alla beauty routine coreana. Creme, cremine, sieri, maschere, gel detergenti, cerottini per punti neri nel packaging più divertente, stravagante e inconfondibile che ci sia. Un maialino dalla pelle rosea e luminosa è il testimonial di questi apprezzatissimi cosmetici coreani. Ogni tanto fa capolino anche un simpatico asinello, ma è il maialino il protagonista indiscusso del brand. Le confezioni, poi, si aprono in maniera differente da come ci aspetteremmo. E ancora colore, ironia, simpatia. Vi garantisco che le confezioni vi faranno innamorare.

Dopo avervi presentato il marchio, passiamo a vedere i prodotti che ho avuto il piacere di provare. Ve lo confesso, ho un debole per esfolianti e maschere di ogni tipo e proprio su questi mi sono concentrata nel mio primo ordine.

Cosmetici Coreani Elizavecca

Bubble Blackboom cosmetici coreani Elizavecca

Milky Piggy Hell-Pore Bubble BlackBoom

Iniziamo con l'esclusivo Milky Piggy Hell-Pore Bubble BlackBoom, una maschera dal colore nero e dalla consistenza gelatinosa, che promette una detersione profonda e l'eliminazione delle impurità. Si applica sul viso, si lascia agire fino a 5 minuti e poi, con la punta delle dita inumidita, si massaggia abbondantemente: vedrete formarsi una schiuma grigia che poi sarà eliminata facilmente. Un prodotto che ho davvero apprezzato perché purifica e combatte la lucidità della pelle. Inoltre non lo trovo aggressivo, non arrossa la pelle, anzi la lascia luminosa, e non la secca. Se ne avete la possibilità, provatelo, non vi deluderà.

Hell-Pore Vitamin Bright Turn Peeling Gel

Hell-Pore Vitamin Bright Turn Peeling Gel è la seconda maschera che ho provato. Esfolia delicatamente la pelle eliminando le cellule morte e lasciando la pelle rigenerata, liscia e luminosa. Inizialmente credevo fosse peel-off, ossia una di quelle gelatine che si solidificano e dopo un po' si tirano via come una velina. In realtà, dopo un certo tempo di posa, il prodotto gelatinoso si secca, ma poi va rimosso strofinando. Ci vuole un po' per rimuovere completamente i residui, ma ne vale la pena.

Deep Power Ringer maschera cellulosa

Maschere monouso in tessuto Deep Power Ringer

Le maschere Deep Power Ringer di Elizavecca sono trattamenti di bellezza in tessuto, ognuno dei quali ha effetti differenti. C'è la maschera purificante, quella tonificante ed elasticizzante, quella nutriente e idratante e ancora antirughe e sbiancante. Insomma: l'imbarazzo della scelta. A quanto ho capito cercando informazioni al riguardo, le maschere, che sono in cellulosa, monouso e impregnate abbondantemente di prodotto, vengono venduti in kit da dieci pezzi tutti differenti. Dopo aver lavato bene il viso, la maschera va posizionata tenendo conto delle aperture per occhi e bocca. Va tenuta in posa per 20 minuti circa, poi rimossa e il prodotto in rimasto sul viso non va sciacquato, ma massaggiato per essere assorbito dalla pelle.

Ogni maschera Deep Power Ringer è custodita nella sua bustina sigillata, ha un profumo delicato ed estremamente piacevole nonché rilassante. Adoro questo prodotto perché, oltre ad avere effetti notevoli sulla pelle del viso, è anche una scusa per rilassarmi e prendermi qualche minuto per me, magari distesa sul divano a occhi chiusi o a leggere un libro.

Cosmetici coreani Elizavecca

La Silky Creamy Donkey Steam Cream Mask, invece, è imbevuta di una sostanza cremosa a base di latte d’asina, ialuronato di sodio, burro di karitè e collagene, per rendere più morbida ed elastica la pelle.

Witch Piggy Hell-Pore EGF Special Ample

La Witch Piggy Hell-Pore EGF Special Ample è un siero in una carinissima boccetta con contagocce che ha lo scopo di ringiovanire la pelle, affinare la grana, ridurre i segni del tempo. Va applicato mattina e sera dopo la pulizia del viso: ne bastano poche gocce per un incarnato luminoso, liscio, elastico e morbido. Ha una consistenza liquida tendente al gelatinoso, si assorbe facilmente e rapidamente e dopo si può procedere alla stesura della propria crema giorno o notte.

In conclusione...

Provando i prodotti di cui vi ho parlato posso dirvi che la fama dei cosmetici coreani hanno soddisfatto le mie aspettative, in particolar modo per quel che riguarda la detersione. Io ho una vera fissa per i prodotti per la pulizia della pelle e sia il peeling gel che la Bubble Blackboom, in particolare, mi hanno dato grandi soddisfazioni. Anche le maschere in cellulosa, a costo di ripetermi, sono delle ottime alleate di bellezza, pratiche ed efficaci. Insomma, Elisavecca è promossa con un bel voto 10!

Eleonora

Eleonora Musumeci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *