Hagrinen, a tavola con il gusto della buona tradizione

FOOD&DRINK

Da quando sono mamma amo il bio.

Lo sapevate che l'80% del cibo che troviamo al supermercato non esistevano 100 anni fa? Vi ho sconvolto? Io mi sono un po' stupita: non ci avevo mai riflettuto sopra o, forse, non abbastanza. Poi ho subito associato la ricerca spasmodica che mio marito conduce a caccia di grani antichi, legumi bio e così via. Lo ammetto liberamente: le etichette non mi hanno mai interessata, al supermercato non ne ho mai letta una. Questo, almeno, finché non sono diventata mamma.

Diventare mamma ha cambiato completamente la mia percezione del mondo, soprattutto la percezione del livello connesso alla sicurezza, salute e benessere dei miei bambini. Il cambiamento è iniziato quando avevo Bea nel pancione, continua ancora adesso che Tancredi ha 8 mesi. Essere responsabili di due esserini in crescita, ancora fragili e totalmente fiduciosi nelle tue capacità decisionali, non è cosa da poco.

Così è iniziata la nostra ricerca di alimenti sani, per loro e anche per noi. La grande scoperta sul web, per quanto riguarda la sana alimentazione
tradizionale, è stata Hagrinen, un'azienda agricola, situata in Toscana, che sceglie e pratica l'agricoltura autentica, quella che guarda alle tradizioni e alla genuinità, senza però rinunciare alle moderne tecnologie agricole.

Hagrinen, a tavola con il gusto della buona tradizione

Hagrinen è una realtà appassionata e attenta a offrire i migliori prodotti della terra che abbiano seguito cicli produttivi naturali. L'azienda segue tutte le fasi, dalla semina allo stoccaggio, perché rispettino tutti i parametri per meritarsi i certificati di alimenti biologici.

Hagrinen seleziona grani antichi che hanno proprietà nutrizionali superiori. Essi conservano odore e sapore originari e contengono naturalmente il 30% di glutine in meno rispetto ai grani moderni, modificati geneticamente. Inoltre, incredibilmente, sono varietà più resistenti a malerba e parassiti, così non necessitano di sostanze chimiche per crescere. Un bel vantaggio, non credete? Le stesse attenzioni vengono riservate ai legumi della tradizione italiana, agli oli ottenuti con spremitura a freddo e, infine, alle farine che, spesso, confeziona in miscele per la preparazione di pane, focacce e pizze.

Il mio primo ordine sullo shop Hagrinen

Tornando alla nostra preferenza per i cibi sani che fanno parte della tradizione che vogliamo trasmettere ai nostri bambini, come i nostri genitori hanno fatto con noi, ecco che cosa ho scelto per il mio primo ordine sullo shop online Hagrinen.

Lenticchia Verde di Collina (500g). È una delle varietà di lenticchie tradizionali proposte da Hagrinen. Ha un seme piccolo e tondeggiante, proviene dalle migliori varietà coltivate da secoli sulle colline dell'Italia Centrale. È la qualità ideale per chi va sempre di fretta come me, perché non ha bisogno di ammollo e si cucina velocemente. A noi piace la pasta con le lenticchie, cucinata in maniera molto tradizionale e con ingredienti semplici, ma ho scelto la lenticchia bio di Hagrinen per il mio piccolo Tancredi, 8 mesi. Per me è importante che mio figlio, nel suo primo approccio con il cibo dei grandi, mangi cibi sani e controllati e il bio di Hagrinen è il meglio che ci possa essere. Così, lenticchie, carotine e un po' di patata in pentola, fino a cottura, e poi tutto nell'omogenizzatore: Tancredi gradisce silenziosamente, ma Bea (7 anni) dice che è buonissima!

Lenticchia Verde di Collina Hagrinen

Cece Rosa di Reggello (250g). Il cece rosa è una qualità particolare e pregiata coltivata nei pressi di Firenze, a Reggello. Il cece è piccolo, tondo, liscio e ha un colore tendente al rosa. Devo dirvi che il suo sapore è molto buono, delicato, perfetto per una bella minestra. Attenzione, perché va tenuto in ammollo tutta la notte e cotto a lungo, tra 45-75 minuti. Il bello del cece rosa è che, nonostante la lunga cottura, non perde la sua consistenza soda e mantiene la buccia. Noi lo abbiamo cucinato così.

Minestra di Cece Rosa di Reggello

Olio di Camelina (500ml). Per condire la nostra minestra di ceci insaporita al rosmarino, ho usato l'Olio di Camelina, un olio vegetale molto particolare. Infatti, non solo sa di mandorle, non solo è spremuto a freddo, non solo contiene la più alta concentrazione di Omega-3 e Omega-6 di qualunque altro olio vegetale, ma aiuta anche a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue.

olio di camelina Hagrinen

Il Lievito Madre e la bellezza della tradizione

Lievito Madre (250g). Il lievito madre ha una tradizione assai antica e quasi "sociale". Mi spiego meglio. Mia nonna mi raccontava che per decenni aveva preparato il pane in casa utilizzando il vecchio forno a legna che negli ultimi anni ho visto cadere a pezzi. Era il lievito madre il protagonista assoluto e il responsabile di un pane fragrante e buono da mangiare anche 8-10 giorni dopo.

Hagrinen Lievito Madre, Cece Rosa di Reggello

Tale Lievito Madre (o pasta madre) altro non era che un pezzo di impasto (acqua e farina) che, lasciato fermentare naturalmente, prendeva letteralmente vita per via dei batteri che vi proliferavano. Batteri buoni, per intenderci. Come tutti gli esseri "viventi", tale preparazione poteva anche "morire" e qui entrava in gioco il suo aspetto sociale. Mia nonna ricordava con piacere quando, la morte del lievito per la panificazione, portava le vicine di casa da lei (o lei da loro) per chiederne un pezzetto. Un momento di incontro, di scambio e di confronto. Un caffè tra vicine, quattro chiacchiere e un biscottino per rinsaldare un legame prima di tornare alle faccende.

Il lievito madre torna oggi in tutta la sua bontà per pizze, focacce e pane più buoni e più buoni più a lungoHagrinen, azienda bio, amica dell'ambiente e orgogliosa dei suoi prodotti buoni e genuini, ci propone un lievito madre per pane e pizza, come da tradizione, a lunga lievitazione (8-10 ore).

Hagrinen Lenticchia, Mais Blu

Mais... blu?!

Farina di Mais Blu (500g). Farina di Mais Blu? Esattamente. Anch'io mi sono stupita quando l'ho trovata tra le proposte dello shop. E adesso vi dirò qualcosa che vi lascerà a bocca aperta (e tutti andrete a fare scorta di farina di mais blu!). Questa varietà di Mais Blu è originaria delle Ande Peruviane e il caratteristico colore blu è dato dalla presenza di antociani, sostanze anti ossidanti, presenti oltre ai polifenoli. Le sue proprietà hanno dell'incredibile, infatti, il Mais Blu è un potente anti-ossidante naturale. Definito "amico del cuore", il suo consumo regolare aiuta a prevenire l'arteriosclerosi e altre malattie cardiovascolari, a ridurre il colesterolo e, di conseguenza, il rischio di infarto. Può contribuire a tenere sotto controllo la pressione e può, addirittura, contrastare l'artrite. Inoltre, la farina di mais blu è priva di glutine e contiene selenio, dalle proprietà antinfiammatorie.

La farina di Mais Blu può essere usata per la polenta, per i pop corn, ma anche come colorante naturale per torte e biscotti.

Eleonora

Eleonora Musumeci

3 thoughts on “Hagrinen, a tavola con il gusto della buona tradizione”

  1. Avatar

    Marina Napolitano - 28 Giugno 2019 10:28

    I prodotti Hagrinen sono davvero ottimi, anche io li acquisto e preparo per la mia famiglia. I legumi hanno tutto un altro sapore.. li adoro

    Rispondi
  2. Avatar

    anna - 28 Giugno 2019 20:55

    piatto gustoso realizzato con ingredienti ottimi, complimenti sei brava anche come cuoca.

    Rispondi
  3. Avatar

    Sofia - 1 Luglio 2019 16:43

    mi piacciono questi prodotti, sono ottimi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *