Ponte dei morti: che cosa fare con i bambini.

KIDS Senza categoria

ponte dei morti con i bambini

Le prime vacanze dell'anno scolastico: il ponte dei morti.

Il primo vero ponte dell'anno scolastico che i nostri bimbi aspettano è il ponte dei morti. Sia per chi ha appena iniziato la scuola sia per chi sta frequentando gli anni a seguire è un momento per riposarsi, distrarsi e passare un po' di tempo con mamma e papà. Ma che cosa fare durante il ponte dei morti con i bambini?

Il 31 ottobre 2019, la fortuna ha voluto, che capiti di giovedì, così si può organizzare un giro con gli amici in paese per fare dolcetto o scherzetto e raccogliere un po' di dolci. Mio figlio Mattia non è un fanatico delle caramelle ma adora chiederle ai negozianti insieme al gruppetto di amici. Inoltre, guarda caso, quando passeggiamo per i negozi in cerca di dolcetti non sente la stanchezza, invece, quando deve andare a spasso con me è stanco dopo pochi metri...sarà una magia di Halloween?

Se nel vostro paese non organizzano niente, potete creare una festicciola casalinga voi e realizzarla con i vostri figli per i suoi amici. Sarà molto divertente e un modo per stare insieme... tanto la mattina dopo si potrà dormire fino a tardi grazie alle vacanze di Ognissanti.

Cose da fare durante il ponte dei morti con i bambini.

Veniamo a noi e a che cosa fare durante il ponte della festa dei morti che comprende appunto venerdì, sabato e domenica, 1, 2 e 3 novembre.

Non mettetevi le mani tra i capelli al pensiero di avere i vostri figli annoiati a casa, perché il meteo è dalla nostra parte e ci suggerisce tantissimi idee di cosa fare in quei giorni!

Opzioni di viaggio:

1. Andiamo al mare!

A Cesenatico (città che noi amiamo e di cui vi parlerò più avanti) c'è la fiera Il pesce fa festa e lungo il porto canale ci sono espositori di oggettistica, ma soprattutto stand gastronomici di pesce locale cucinato nel migliore dei modi. Inoltre, portare i propri bimbi al mare sarà perfetto per staccare un po' dalla routine... sembrerà di fare una propria e vera mini vacanza!

Sì, ma mica possiamo stare 3 giorni a mangiare pesce, direte voi! Avete ragione, quindi ecco cosa potrete fare nei giorni che avete a disposizione:

Poco distante, a Rimini c'è Fiabilandia, un parco adatto a mio avviso soprattutto per i più piccoli ma carino per fare svagare anche i ragazzi al di sotto degli 8 anni.

Non vi suggerirò acquari né zoosafari che sono lì nei dintorni perché in famiglia siamo tutti animalisti e gli animali ci teniamo siano liberi nel loro ambiente naturale. Quindi sappiate che non sarò mai molto utile per fornire questo tipo di informazioni.

A Cervia oltre alle saline, c'è il parco naturale di Cervia molto bello in cui si può dare da mangiare alle caprette e mio figlio ne è innamorato (del parco, ma soprattutto delle caprette).

Per il resto prendetevi un pochino di tempo per visitare Cesenatico, perché merita davvero tanto. Vi segnalo una libreria, proprio in centro, dove si svolge la fiera che si chiama Carta Marea, spettacolare per i bambini, coinvolti in tante iniziative e laboratori.

Prima di tornare fate scorta di piadine: a casa potrete metterle in freezer e gustarvele nei mesi freddi, per avere ancora dei bocconi di mare a cui pensare.

2. Viaggio educativo: Padova e Verona.

Siete amanti dei musei? Quelli per i bambini sono stupendi e vale proprio la pena cercarne di interattivi in cui possano sbizzarrirsi a toccare tutto!

Inoltre potete fare un viaggetto meno impegnativo anche dal punto di vista economico senza dormire fuori, ma andandoci appunto in giornata.

A Padova: da vedere c'è il Museo dell'anatomia per bambini, si chiama Musme! Molto bello e interessante! Ovviamente è tutto interattivo ed è vietato non toccare! Proseguite visitando la Cappella Scrovegni (prenotate prima, però) e la mostra di Van Gogh (dal 26 ottobre al primo marzo). Se queste due visite risultassero troppo noiose per i vostri figli intervallatele con una visita da Tiger, il negozio di oggettistica originale, a Padova ci sono ben due negozi nel centro. In modo così da accontentare tutti!

Ponte dei morti con i bambini

A Verona: il centro è stupendo e già da solo ne vale il viaggio, però a settembre, vi hanno inaugurato il Children's Museum. Il museo è interamente interattivo, le visite durano 1 ora e mezza e bisogna prenotare perché fanno entrare solo un certo numero di persone alla volta per permettere a tutti di scoprire e toccare le installazioni.

Tappa obbligatoria al Balcone di Giulietta: se avete una femminuccia impazzirà di gioia!

Noi poi andiamo sempre a pranzo in un locale che si chiama Pepperone attrezzato con una bellissima sala giochi e menu a prova di bimbi. Rimane un po' fuori dal centro, ma per noi è vietato mancare! Ovviamente non dimenticatevi di portare i vostri bimbi a correre per l'Arena di Verona, lo do per scontato!

Ponte dei morti con i bambini: e se restiamo a casa?

Ok, magari negli ultimi mesi abbiamo dovuto affrontare numerose spese o magari siamo veramente molto stanchi e con poca voglia di andare in giro. Non disperiamoci, ci sono tantissime cose da fare anche a casa per un ponte dei morti con i bambini davvero divertente!

Organizziamo cene o pranzi cercando un po' di compagnia dei nostri amici, portiamo i nostri bimbi al cinema o al bowling, prepariamo biscotti o torte. Creiamo una tenda in salotto e mettiamoci a guardare un film da dentro la tenda con i nostri bimbi mangiando pop corn. Le cose semplici sono le migliori e loro si ricorderanno col sorriso di quei giorni in cui si sono goduti mamma e papà.

Buon divertimento a tutti!

Scrivetemi se avete posti da suggerire a prova di bimbo!

Elisa Vaccari

Elisa Vaccari

Mi chiamo Elisa, ho 35 anni (se ve lo chiedono, però, dite 25) e sono mamma di Mattia ,che ne ha 7. Viviamo in un paesino in provincia di Modena, in Emilia Romagna. Nonostante mio figlio sia sempre stato proprio un dormiglione, non ci siamo mai fermati e andiamo sempre alla ricerca di mostre, musei e posti interessanti. Credo fermamente che un figlio ti cambi la vita, vero, ma che ti dia tantissime opportunità per scoprire tutto un mondo di nuove opportunità. I nostri bimbi sono piccoli una volta sola ed è stupendo riscoprire il mondo insieme a loro. In tanti vedendo le mie foto mi chiedono spesso dove andare e cosa fare coi propri figli... così ecco ciò che farò nella mia nuova rubrica "A spasso con Mattia"! Cercherò di offrire idee e spunti per scoprire insieme luoghi interessanti. Ho una paura matta dell'aereo, quindi i posti che vi racconterò sono sempre raggiungibili in macchina o in treno, partendo da Modena. Accetto consigli e scambi di idee su cosa fare nelle regioni d'Italia,sarebbe bello creare una rete di mamme gironzoline come me! Spesso abbiamo cose incredibili dietro casa, ma non ce ne rendiamo conto .E allora zaino in spalla,telefono silenzioso, e andiamo assieme ai nostri bambini a vivere stupende avventure (ma niente aereo, l'ho già detto?)!

8 thoughts on “Ponte dei morti: che cosa fare con i bambini.”

  1. Avatar

    anna - 26 Ottobre 2019 13:32

    grazie che bei consigli, mi stavo già preoccupando che fare, ma ora ho già in mente grazie a te un paio di belle idee

    Rispondi
  2. Avatar

    Cristina Giordano - 28 Ottobre 2019 14:16

    Mi hai dato ottimi suggerimenti su come trascorrere questa vacanza con i miei nipotini, grazie

    Rispondi
  3. Avatar

    Mara - 28 Ottobre 2019 14:24

    Bene! Ogni tanto una bella vacanza ci vuole proprio benvenuto il ponte di novembre

    Rispondi
  4. Avatar

    Giusy Loporcaro - 28 Ottobre 2019 15:44

    Grazie dei suggerimenti! In effetti mi piacerebbe proprio organizzare un uscita per il ponte dei morti con la famiglia. Valutero’ bene le tu proposte prima di fare le valigie!

    Rispondi
  5. Avatar

    Irene Argiropoulos - 28 Ottobre 2019 23:14

    quante bellissime idee, tutte da sfruttare, impossibile annoiarsi seguendo i tuoi consigli

    Rispondi
  6. Avatar

    Veronica - 29 Ottobre 2019 1:04

    L’itinerario per Padova e Verona mi piace molto per le bellezze artistiche, ogni tanto lo faccio anch’io.

    Rispondi
  7. Avatar

    Marina Napolitano - 1 Novembre 2019 0:06

    Grazie mille per le tante idee, ora so cosa fare con i bimbi

    Rispondi
  8. Pingback: Il giorno dei morti raccontato da Camilleri - A Spasso con Bea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *